MADONNA ADDOLORATA: VIA MONTELLO 21 -ARCORE-

ARC 19 F2
La Madonna Addolorata

ARC 19 F3
La cascina Maria, sulla parete la nicchia

ARC 19 F1
La statua, ripresa in b/n, diversi anni fa
ID SCHEDA ARC 19
LOCALITA’ ARCORE
UBICAZIONE CASCINA MARIA – VIA MONTELLO, 21 – ARCORE
COLLOCAZIONE SULLA PARETE CENTRALE DELLA CASCINA
TIPOLOGIA STATUA POLICROMA COLLOCATA IN UNA NICCHIA A MURO
ICONOGRAFIA MADONNA ADDOLORATA “VERGINE TRAFITTA”
TECNICA TERRACOTTA POLICROMA
DATAZIONE IGNOTA
DIMENSIONI ALTEZZA 120, BASE 70 – ALTEZZA DA TERRA 230CM.
AUTORE IGNOTO
PROPRIETA’ PRIVATA
ACCESSIBILITA’ SI
STATO CONSERVAZIONE

BUONO

RIFERIMENTI FOTO GALLERIA IMMAGINI 
DESCRIZIONE UBICAZIONE: percorrere la via Alfonso Casati, dall’incrocio con via Roma, nella direzione di Usmate per cinquecento metri circa, fino a giungere all’incrocio semaforico con la via Cesare Battisti sulla destra. Percorrere la via Battisti per cinquanta metri circa, oltrepassare il passaggio a livello e, subito dopo, al bivio che si presenta, tenere la direzione a sinistra e proseguire sempre nella via Battisti. Dopo quattrocento metri circa svoltate a sinistra nella via Montello. Proseguite diritto per tutta la via che, dopo duecentocinquanta metri circa, termina proprio nella corte della Cascina Maria. Di fronte a voi, al centro della facciata della cascina, si trova l’opera.  

ICONOGRAFIA: La statua della Vergine Trafitta è sistemata dentro ad una nicchia, chiusa da un semplice infisso di metallo con vetro. La Vergine poggia su una piccola base azzurra. Porta una camicia bianca stretta da una cintura, e sopra le spalle un mantello blu; il tutto è bordato da una fascia dorata. La gonna è di colore rosa scuro. Le mani unite trattengono il mantello all’altezza del ventre. Una lunga spada le penetra nel petto, trafiggendola. La Madonna guarda in cielo alla sua sinistra. Maria ha un’espressione fortemente dolente. Il viso esprime una dolcezza che, del dolore umano ha perso ogni drammaticità, come in un’estasi di sofferenza. Il culto della Madonna Addolorata è collegato alle cerimonie per la Settimana Santa. Due signore, che da sempre abitano nella corte, ci dicono che la statua della Vergine Trafitta era inizialmente collocata nella chiesa di S. Eustorgio di Arcore, e, circa novanta anni fa, è stata sistemata in questa corte. I nipoti di queste cordiali signore, hanno ridipinto la statua solo alcuni anni fa.