CAS 10 GROTTA DI LOURDES – CASATENOVO, Piazzale Chiesa Parrocchiale

CAS10-02
Particolare della grotta con la statua della Madonna e l’laltarino per le funzioni religiose sottostante.

CAS10-01
La grotta della Madonna di Lourdes sul piazzale della Chiesa Parrocchiale di Casatenovo.
ID SCHEDA CAS 10
LOCALITA’ CASATENOVO
UBICAZIONE VIA PARINI
COLLOCAZIONE PIAZZALE CHIESA PARROCCHIALE
TIPOLOGIA STATUA IN GROTTA
ICONOGRAFIA MADONNA DI LOURDES
TECNICA STATUA IN GESSO E GROTTA IN CONGLOMERATO DI SASSI
DATAZIONE
DIMENSIONI ALTEZZA STATUA 120. GROTTA MOLTO ESTESA CHE COMPRENDE ANCHE UN ALTARINO.
AUTORE
PROPRIETA’ PARROCCHIA S. GIORGIO DI CASATENOVO
ACCESSIBILITA’ SI’, DAL PIAZZALE DELLA CHIESA
STATO CONSERVAZIONE

BUONO.

RIFERIMENTI FOTO
DESCRIZIONE Ubicazione

Nello spazio antistante la Chiesa Parrocchiale di S. Giorgio a Casatenovo, alla sua sinistra verso la Via Parini, molto visibile viste le dimensioni.

Iconografia

Raffigurazione della Madonna di Lourdes nell’’immagine classica così come descritta da Bernadette: “La Signora aveva l’aspetto di una giovane di sedici o diciassette anni. Vestita di bianco, con una fascia azzurra che scendeva lungo l’abito, portava sulla testa un velo bianco che lasciava intravedere appena i capelli ricadendo all’indietro fino all’altezza della fascia. Dal braccio le pendeva un grande rosario dai grani bianchi, legati da una catenella d’oro, mentre sui piedi nudi brillavano due rose, anch’esse di un oro lucente.” Completa il simbolismo anche la corona di dodici stelle intorno al capo.

Tutti questi elementi sono presenti nella statua, importante dal punto di vista della dimensione e per la collocazione vista l’adiacenza con la chiesa Parrocchiale e meta costante di devozione, preghiere e funzioni, specialmente nel mese di maggio.

Tra i più devoti Francesco Vismara, storico rappresentante dell’imprenditoria casatese e fondatore dell’omonimo salumificio, vero fulcro per decenni dell’attività economica di Casatenovo. Una targa apposta sul lato destro della grotta riporta la scritta datata luglio 1955: “Questo fonte è l’ultimo delicato pensiero di Francesco Vismara verso l’Immacolata”.

La statua è inserita in una grotta di notevoli dimensioni in cui, oltre alla nicchia per la Madonna, è ricavato uno spazio nella parte sinistra dove è posto un altarino delle dimensioni sufficienti per celebrare le diverse funzioni religiose. Sul lato destro invece è sita una fonte che rappresenta l’acqua benedetta di Lourdes.