CAS 03 MADONNA DEL CARMELO – CASATENOVO, Via Misericordia

CAS03-01A
Il fronte del Cimitero lungo Via Misericordia dovesi trova il dipinto

CAS03-02A
Il dipinto posto sulla parete esterna del Cimitero

CAS03-03A
Primo piano della Madonna del Carmelo su Via Misericordia
ID SCHEDA CAS 03
LOCALITA’ CASATENOVO
UBICAZIONE VIA MISERICORDIA (all’inizio del Cimitero)
COLLOCAZIONE SULLA PARETE ESTERNA DEL CIMITERO
TIPOLOGIA PITTURA MURALE 
ICONOGRAFIA MADONNA DEL CARMELO
TECNICA AFFRESCO
DATAZIONE INCERTA, INIZIO ‘800
DIMENSIONI LARGHEZZA 70, ALTEZZA 130. ALTEZZA DA TERRA 80
AUTORE SCONOSCIUTO.
PROPRIETA’ PUBBLICA
ACCESSIBILITA’ SI, DA VIA MISERICORDIA
STATO CONSERVAZIONE

IN DEGRADO. NECESSITEREBBE DI RESTAURO

RIFERIMENTI FOTO
DESCRIZIONE Ubicazione

Direttamente su Via Misericordia in prossimità del primo ingresso (più alto) del Cimitero di Casatenovo subito dopo il percorso pedonale proveniente da Via Sirtori. Parzialmente nascosto dalla chioma di alcuni cipressi vicini.

Iconografia

Raffigurazione della Madonna del Carmelo.

Nel 1828, il vecchio “mortorio”, situato a fianco della chiesa, non era più in grado di raccogliere tutti i defunti del paese, così fu demolito e sostituito con l’attuale cimitero; molto probabilmente risale a quel periodo anche la Madonna dipinta alla sinistra del cancelletto d’entrata, in una nicchia con contorni e soglia in manufatti di cemento intonacato.

L’affresco è in condizioni precarie, quindi difficile da interpretare in tutte le sue parti.

Si tratta senza dubbio della Madonna del Carmine, come si evince dallo “scapolare” che tiene nella mano destra; chi entrava al cimitero doveva sapere che indossare “l’abitino” (o abitino, la cui origine è raccontata qui sotto) significava affidarsi totalmente alla protezione della Vergine per essere preservato dal fuoco eterno e condotto in Paradiso il sabato seguente la sua morte.

La Vergine indossa un velo bianco, un mantello azzurro e, sotto, un vestito dal colore indefinibile. Ha sul capo una corona di dieci stelle e porta un collare.

Il Bambino ha i capelli biondi, indossa un vestitino bianco e porta un collare con la croce.

Nella nicchia sono appesi tre ex-voto; sotto ci sono fiori finti e ceri.

Un contorno lungo tutto l’arco superiore ed anche parzialmente sui lati, unito alla mensola di base impreziosiscono l’ambientazione di questo dipinto, sicuramente tra i più interessanti di Casatenovo.

L’altarino sottostante, sempre con lumini accesi, ed alcuni ex-voto denotano molta attenzione e devozione a questa icona, peraltro patrona della Parrocchia casatese. 

PICCOLA STORIA DEGLI “ABITINI” DELLA MADONNA DEL CARMELO. (Dal sito: http://www.santiebeati.it/dettaglio/28300)

Il 16 luglio del 1251 la Vergine circondata da angeli e con il Bambino in braccio, apparve al primo Padre Generale dell’Ordine, beato Simone Stock, al quale diede lo “scapolare” col “privilegio sabatino”, che consiste nella promessa della salvezza dall’inferno, per coloro che lo indossano e la sollecita liberazione dalle pene del Purgatorio il sabato seguente alla loro morte.

Lo “scapolare” detto anche “abitino” non rappresenta una semplice devozione, ma una forma simbolica di ‘rivestimento’ che richiama la veste dei carmelitani e anche un affidamento alla Vergine, per vivere sotto la sua protezione ed è infine un’alleanza e una comunione tra Maria ed i fedeli.

Papa Pio XII affermò che “chi lo indossa viene associato in modo più o meno stretto, all’Ordine Carmelitano”, aggiungendo “quante anime buone hanno dovuto, anche in circostanze umanamente disperate, la loro suprema conversione e la loro salvezza eterna allo Scapolare che indossavano! Quanti, inoltre, nei pericoli del corpo e dell’anima, hanno sentito, grazie ad esso, la protezione materna di Maria! La devozione allo Scapolare ha fatto riversare su tutto il mondo, fiumi di grazie spirituali e temporali”.

Altri papi ne hanno approvato e raccomandato il culto, lo stesso beato Giovanni XXIII lo indossava. Esso consiste di due pezzi di stoffa di saio uniti da una cordicella, che si appoggia sulle scapole e sui due pezzi i è l’immagine della Madonna.